Viene da Tizi Ouzou (Kabilia). Militante femminista e dei diritti umani, è membro fondatrice di una delle prime associazioni femministe algerine creata a Tizi Ouzou nel 1990, la cui presidente, Nabila Djhnine, è stata assassinata dai terroristi il 15 febbraio 1995. Interrotta l’attività militante dopo questo omicidio, Lynda si è unita all’ « Hirak » e ha ripreso la sua attività. Attualmente milita per la creazione di un collettivo di donne.

Algeria - - Prima visione - Sguardi e voci 10 gennaio 2021 - Djouaher Lynda

Algeria: Il ruolo delle donne e le Primavere arabe 2.0 – IV